Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

I PUFFI 2 Le nuove figurine (Tridimensional)

EDICOLA NEWS: LE RECENSIONI nr. 360

in collaborazione con Edicola Birra Fumetteria

album: I Puffi 2 (Tridimensional)

figurine: 160 (1-160)

starter pack: album + 2 bustine 4,90€

box: 30 bustine (5 figurine per bustina) 1,00€ cad.

Esistono cartoni animati che hanno una durata limitata nel tempo, altri non conoscono età, certamente si rinnovano, si adeguano ai tempi che cambiano, ma ci sono e ci saranno, probabilmente, sempre. Ancora di più dei personaggi come I Puffi, nati da una fortunata serie di fumetti, nel tempo diventati anche oggetti da collezione. Chi non ha mai avuto almeno una volta il giocattolo di un puffo in casa? O assaggiato il gelato puffo o tanto altro ancora. Insomma.. che puffata!

L’album segue la prima collezione uscita lo scorso anno che aveva dato ottime sensazioni, una grafica accattivante, pagine colorate e ricche di particolari, i puffi nel loro massimo splendore, perlomeno quello attuale, creati con la computer grafica. Noi ci teniamo stretti i Puffi disegnati da Pejo, ma comprendiamo che per stare al passo coi tempi, gli stessi tempi bisogna in qualche modo viverli.

Si nota subito l’innalzamento del costo della bustina, passata a 1 euro come fanno molti editori, sicuramente aiuta a non dovere affrontare conti e resti troppo complicati quando si va in edicola, però è comunque una spesa importante. In realtà, il completare dell’album ha un costo più contenuto del precedente. Questo è dovuto al fatto che a fronte di un costo più alto delle bustine, le figurine sono passate da 210 a 160, quindi non siamo molto bravi in matematica ma il budget complessivo dovrebbe essere rimasto invariato se non addirittura calato.

Simpatica l’impostazione dell’album che ripercorre l’anno solare, da gennaio a dicembre. Ogni mese naturalmente ha le sue caratteristiche e le figurine e gli amici Puffi ce lo ricordano. Se pensiamo ad esempio a febbraio, cosa vi viene in mente e quale puffo potrebbe essere quello giusto? San Valentino è il tema più in voga per il mese dell’amore, ma incredibilmente troverete anche il faccione di Gargamella!

Le rubriche sono comunque molteplici e piuttosto divertenti: spunti dai diari di alcuni dei puffi più famosi, naturalmente non ci sono possono essere tutti; eventi speciali al villaggio e tanto altro ancora. La forza di questo album è la varietà delle pagine e delle figurine contenute, speciali e tantissime sagomate. Insieme a quiz, giochi interattivi ed altro ancora. Sicuramente la noia non può fare parte di questo album.

Paginone centrale con il “best of” dei puffi più famosi, li ricordate tutti? E’ una pagina che lascia un po’ l’amaro in bocca perché in parte con le figurine stampate sull’album, di contro avrebbe irrimediabilmente alzato il totale delle figurine da attaccare e conseguente innalzamento dei costi. Quindi perdoniamo senza problemi Tridimensional. Un pochino meno per la qualità non buona della carta, nonostante sia la versione opaca che lascia spesso meno problemi della carta lucida, in questo caso risulta poco adatta, in qualche modo sembra quasi che abbia preso dell’umidità.

In generale un album che conferma i buoni propositi del precedente, aiutata sicuramente dalla carica dei piccoli ometti blu che è impossibile non amare, anche aprendo le bustine, probabile che vi scappi un sorriso guardando le figurine. Una collezione che avrà sicuramente il suo nutrito numero di fans, tra bambini, collezionisti di figurine ed appassionati dei puffi, noi siamo tra loro!

Puffiamo tutte le figurine insieme!

(EN)

I PUFFI (Tridimensional)

EDICOLA NEWS: LE RECENSIONI nr. 294

in collaborazione con Edicola Birra Fumetteria

album: I Puffi (Tridimensional)

figurine: 210 (1-210)

starter pack: album + 3 bustine 4,90€

box: 36 bustine (5 figurine per bustina) 0,90€ cad.

Puffo.. puffo.. manca! Se la memoria non ci inganna erano diversi anni che non arrivava in edicola un album delle figurine legato ai famosi personaggi dei fumetti creati dal belga Pejo e che, in Italia, devono la loro fortuna anche a José Rinaldi Pellegrini, recentemente scomparsa, allora direttrice del Corriere dei Piccoli, che ebbe l’intuizione di inventarsi il nome “Puffi” (l’originale “Les Schtroumps” era davvero impegnativo da mantenere).

Dal fumetto alle serie d’animazione il passo fu breve e se siete stati bambini negli anni ’80 ricorderete che è stato tutto un puffare. Anche qui l’ingegnosità italiana ci ha messo lo zampino, la sigla cantata da Cristina d’Avena è tuttora un tormentone che non conosce crisi. Poi arrivarono gli album di figurine, i tanti gadget, i piccoli pupazzi di plastica (fenomeno collezionistico incredibile) e pure il gusto del gelato, naturalmente di colore blu!

Il nuovo album targato Tridimensional ha il pregio di, naturalmente, fare riferimento alle ultime produzioni televisive ma ripercorrere anche la storia attraverso la presentazione dei singoli personaggi. Non tutti, sarebbe impossibile, ma i più famosi ci sono e ad ognuno di loro è dedicato spazio. E’ come avere una piccola enciclopedia puffosa. I testi sono mirati ed efficaci, per conoscere tutte le caratteristiche.

Puffi storici ma anche puffi di seconda generazione. Per anni ci siamo chiesti come poteva essere possibile che ci fosse sole Puffetta? Ora il “girl power” è dominante con altre ragazze a dare man forte alla “regina”. Ottimo lavoro di grafica di Tridimensional che rende l’album divertente da completare, anzi potremmo dire entusiasmante. Se vi piacciono gli album molto dinamici, questo è sicuramente pane per i vostri denti. Figurine quadrate, sagomate, speciali, puzzle .. non c’è una pagina uguale all’altra!

Potrebbero esistere i Puffi senza Gargamella ed il famelico gatto Birba?!? Come per tutti i fumetti, accanto ad un super eroe c’è sempre un super cattivo. Negli anni la famiglia si è allargata, l’album non lo dimentica ed anzi aiuta noi a conoscerlo meglio.

Buon lavoro dell’editore anche nel riempire le pagine di ulteriori contenuti con quiz ed altri giochi, spesso realizzabili solo trovando la figurina prevista, come è giusto che sia! Apoteosi centrale con il Gioco dell’Oca, anzi del Puffo. Non un poster a parte ma pagine dell’album da completare per giungere prima all’arrivo alla Sagra del Mirtillo. Trovi le figurine “bonus”? Bene, se sei fortunato tirando il dado ed arrivi nella casella giusta, attacchi la figurina e raddoppi il punteggio.

Album assolutamente piacevole, se amate o avete amato i Puffi non può mancare nella vostra collezione. Carta ruvida sempre scelta più felice di quella lucida, una serie di dettagli che messi insieme, a nostro parere, lo candidano ad essere uno degli album del 2023. Un difetto? Forse il numero troppo alto di figurine, 210 per una collezione del genere lo rendono un pochino impegnativo. Però, sfogliando le pagine dell’album facciamo fatica a scegliere quale pagina potrebbe essere definita superflua.

Puffiamo le figurine, ma soprattutto puffiamole dritte!

(EN)