PABLITO FOREVER

Quest’anno infinito si porta via un altro grande campione dello sport, una figurina eterna. Paolo Rossi è stato per tutti l’eroe del Mundial Espana 82. La sua tripletta col Brasile, i gol con Polonia e Germania Ovest, quel sorriso che resterà per sempre nei nostri cuori.

Se però sei nato all’inizio degli anni ’70 il mito di Paolo Rossi nasce ben prima di quella estate spagnola. Per me bambino doveva ancora arrivare il tempo di scegliere la squadra del cuore, seguivo le gesta dei miei calciatori preferiti. Così, non di rado, a chi mi chiedesse per quale club ero tifoso la risposta era il Vicenza e nel 1980 il Perugia. Solo per un motivo, era dove giocava Paolo Rossi, prima della notte di Madrid.

Non si poteva non amare Paolo Rossi, viso pulito, faccia da italiano medio, sorridente, gol che spesso potevano sembrare facili ma per farli dovevi comunque essere lì e Pablito c’era sempre.

Paolo Rossi è stato uno dei simboli del calcio italiano, lo è stato anche e soprattutto per chi il calcio non lo segue. Icona assoluta. Silvia Ziche, affermata disegnatrice Disney, quando ha realizzato la figurina solidale di Lucrezia, per le nostre Fumetto Forever, l’ha fatta con la maglia del Vicenza. Perchè Silvia non è tifosa, non è nemmeno appassionata di calcio, ma nel Vicenza c’era Paolo Rossi e lui era impossibile non seguirlo.

Ciao Paolo, Figurina Per Sempre

IN STICKERS WE TRUST

Emiliano Nanni
Presidente
Associazione Figurine Forever


Related Posts